Il valore del colore nell’ home staging

del 10/03/2021

Dipingere casa è sicuramente uno dei processi più complicati in ambito immobiliare e decorativo. La scelta non può essere fatta solo in base a gusti personali ma dietro ci deve essere uno studio di tutto l’ambiente. Attenzione alle dimensioni della casa e delle varie stanze, i colori chiari allargano mentre i colori scuri restringono la stanza, per stanze poco illuminate invece i colori chiari e accesi sono d’obbligo. Lo studio della psicologia dei colori applicata alla casa, risulta fondamentale per riuscire a ottenere l’atmosfera desiderata negli ambienti domestici.
Ma andiamo ad analizzare i singoli colori. 

SCHEMA NEUTRO

Bianco: simbolo di luce e purezza rischiara l’ambiente e lo rende sereno;
Grigio: insieme ad altre tonalità simili dà l’impressione di linearità e modernità;
Beige/Panna: simili al bianco danno senso di profondità alla stanza. Questo insieme di colori dona all’ambiente un’aria calma e tranquilla, perfetta per persone ordinata e tranquille. È anche lo schema preferito dagli Home Stager quando si prepara una casa per essere venduta;

SCHEMA CALDO

Arancione: simbolo di armonia interiore e creatività è perfetto per cucine e soggiorno;
Giallo: rappresenta il sole e l’energia, perfetto anche questo per cucine e soggiorno;
Marrone: un po’ più scuro ma pur sempre caldo rappresenta la soddisfazione a livello fisico ed è perfetto per stanze molto illuminate.  Lo schema caldo rappresenta una ventata di vivace vitalità perfetto per ambienti molto utilizzati e in generale per case ad alta quota interamente in legno. Dona libertà e dinamismo;

SCHEMA FREDDO

Blu: equilibrio e calma, perfetto per ambienti destinati alla cura di se stessi come la stanza da bagno;
Azzurro: simbolo di comunicazione e lealtà, toglie profondità alla stanza, adatto ad ambienti spaziosi;
Viola: rappresenta l’identificarsi del prossimo ed è perfetto per ambienti condivisi come camera da letto e soggiorno;
Indaco: per spiritualità e risveglio interiore è adatto ad ambienti privati e intimi come lo studio;
Verde: possibile combinazione anche con schemi caldi rappresenta la perseveranza ed è ideale per i bagni.  Quest’ultimo schema è più fermo e riflessivo dedicato a persone introspettive e in cerca di quiete. Molto più formale adatto anche ad attici e case in zone marittime.  

Oltre a questi tre principali schemi possiamo trovare lo Schema Acceso, ricco di colori sgargianti quali blu elettrico, verde mela, giallo limone e magenta, crea un armonico contrasto con colori monocromatici ed è adatto a valorizzare spazi piccoli e bui come un sottoscala. Troviamo anche uno Schema Armonioso che consiste nell’utilizzare più colori diversi, affiancati però nella scala cromatica; dona un effetto di equilibrio e grande accoglienza e freschezza. Adatto a qualsiasi ambiente.

Attenti all’uso di altri colori come il rosa, difficilmente utilizzabile, e il nero, colore che rappresenta lusso ed autorevolezza, si utilizza principalmente per mettere in evidenza un particolare come una cornice o un elemento di arredo.
Come ultima cosa consigliamo di scegliere un colore principale per le pareti (60% del tutto), un colore secondario per arredi e serramenti (30%) ed infine un terzo cole che sarà quello degli elementi decorativi (10%). Questi tre colori saranno o in contrasto, due caldi due freddi o viceversa, o sfumature di uno stesso colore principale vicine sullo schema cromatico. Si può anche puntare sul monotono o su un contrasto di due soli colori complementari.  
 

Fonte esterna : www.hstaging.it 

 

 

Condividi Linkedin Whatsapp
Indietro